Roger Home Roger
 
Home
Galleria
Le razze
Per saperne di più...
Domande e risposte
Cerco Casa
Mercatino
Appuntamenti da non perdere
Vendita
Svaghiamoci un pò...

<- Indice argomenti IL TAGLIO DELLE UNGHIE

Spesso i conigli nani vivono in casa o addirittura in gabbia così non hanno la possibilità di scavare e quindi di consumarsi le unghie. In natura infatti il processo di crescita delle unghie serve proprio a rinnovarle a causa del continuo scavare per cibarsi e per costruire tane. Vivendo in casa questo consumo costante non c’è quindi devono essere tagliate periodicamente per evitare che si spezzino o che crescano in direzioni anomale causando problemi nel movimento del coniglio. Per farlo bisogna rivolgersi ad un veterinario oppure con le giuste attenzioni e utilizzando un tronchesino per gatti, facilmente reperibile nei negozi di accessori per animali, possiamo farlo anche noi. Osservando l’unghia in trasparenza si nota (vedi fig.2), vicino all’attaccatura con la zampetta, una parte interna di colore rosa e una parte esterna più chiara costituita solo da cheratina. Il taglio va fatto a circa 2-3 millimetri dalla parte viva (quella rosa), come viene illustrato dal tratteggio nella fig.1, in modo da togliere solo la parte “bianca” senza far sanguinare l’unghia.


         Fig.1 Unghia da tagliare

      Fig.2 Unghia da non tagliare


Se per errore l’unghia dovesse sanguinare allora basterà tenerla premuta con una garza per alcuni minuti finché non smetterà, ricordiamoci però che la parte pigmentata di rosa è una parte viva, irrorata di sangue e se tagliata è dolorosa. Per i coniglietti che hanno le unghie colorate la distinzione fra la parte viva e quella da tagliare è più difficile da individuare perciò è bene, per le prime volte, rivolgersi al veterinario e farci insegnare fin dove si può tagliare senza far danni. Nel caso in cui il coniglio abbia la possibilità di scavare in giardino il problema dell’eccessiva crescita delle unghie non sussiste, essendo però una situazione che si può verificare solo nei mesi di bella stagione è bene comunque controllarne la crescita periodicamente e se necessario intervenire.



Torna agli argomenti



  Logo, foto e immagini di questo sito sono protette da Copyright @ - by Luca D'Avico